Braciole ripiene

bracciole ripiene 4

Una sera mio marito volendo preparare lui la cena ha tolto dalla cella frigorifera delle braciole per farle ai ferri, ma essendo tardi, per guadagnare tempo le ha messe in micronde per scongelarle solo che, grazie anche ai piccoli che molto spesso ci distraggono, ha sbagliato programma cosi da cucinarle in parte! Ovvio che cosi non si poteva piu farle ai ferri ma per recuperare il tutto ho pensato di creare una tasca in modo da farle ripiene e cucinarle in forno, risultato ottimo, ed il marito si è ripreso dalla delusione!!

bracciole ripiene 3

Ingredienti:

4 braciole spesse di maiale, 100 gr circa di formaggio asiago, 100 gr circa di salame rosa, 2 uova, poco latte,pan grattato, farina bianca, sale olio extravergine.

Preparazione:

Ho tagliato le braciole cercando di ricavarne una tasca nella quale ho inserito le fette di salame rosa ed il formaggio asiago a fettine sottili. Le braciole cosi ripiene le ho prima passate nella farina bianca poi nelle uova sbattute con un po’ di latte ed infine nel pangrattato,

bracciole ripiene 1

le ho adagiate su una placca da forno ricoperta da carta da forno ho aggiunto un goccino di olio extravergine e le ho infornate a forno caldo a 180° per circa 20 minuti rigirandole almeno un aio di volte.

bracciole ripiene 2

Annunci

Pasta frolla salata al parmigiano

frolla salta al parmigiano

Tempo fa, in occasione del mio compleanno, feci il timballo del Perrone, il ripieno era ottimo ma no ero soddisfatta della frolla che per i nostri gusti era troppo dolce, mi ero cosi ripromessa che alla prossima occasione avrei cambiato ricetta, girovagando ho trovato questa pasta frolla che piu si avvicinava alla mia idea. Così visto che quando ho fatto il ragù bianco ne avevo fatto troppo,, ho deciso di riprovare a fare il timballo ma con questa frolla.

Ingredienti:

150 gr di parmigiano grattugiato, 270 gr di farina, 120 gr di burro, 80 gr di formaggio cremoso, 1 uovo e 1 tuorlo.

Preparazione:

Nella planetaria ho messo il burro il formaggio cremoso e il parmigiano e li ho amalgamati per bene fino a creare una crema, ho aggiunto il tuorlo e l’uovo e gli ho amalgamati, ho quindi aggiunto la farina ed ho lavorato fino a formare un panetto che poi ho avvolto dalla pellicola lasciandolo riposare in frigo per 30 minuti.

Io poi dovendo far il timballo l’ho stesa formando 2 dischi, uno un po’ piu grande dell’altro, ho messo quello piu grande nella tortiera l’ho riempito con la pasta al ragù bianco e formaggio asiago e ricoperto con il secondo disco, infornato per circa 40 minuti in forno caldo.

frolla salta al parmigiano 2

frolla salta al parmigiano 3

Ragù bianco con polenta di Micolas

polenta con ragù bianco

Quando Micolas torna a casa dall’asilo fra le mille domando che gli faccio una è cosa hai mangiato oggi a scuola?Di solito lui mi guarda ci pensa un secondo poi mi dice non mi ricordo…….Ma il giorno in cui la cuoca Sonia (dovrebbe chiamarsi cosi) gli prepara la polenta con il ragù bianco, che lui schiaccia tutto insieme, è tutto contento perchè è buonissimo!!!

Così finalmente una domenica sera ho deciso di accontentarlo, e devo dire che la cuoca dell’asilo ha proprio ragione è un buon piatto, direi ottimo!!!

Ingredienti:

macinato misto di maiale bovino e pollo,carote sedano porro, timo rosmarino salvia origano, brodo di tacchino, vino bianco,polenta, olio extravergine, burro.

Preparazione:

La mattina ho frullato frullato le carote il sedano ed il porro, la quantità ovviamente è in proporzione al macinato, e le ho fatte rosolare con l’olio ed i burro, ho aggiunto il macinato ed una volta volta rosolato ho aggiunto il vino bianco che ho fatto evaporare.

A questo punto è iniziata la lenta cottura ogni tanto un mestolo di brodo ed una mescolata, più o meno l’ho lasciato sulla stufa per 4/5 ore.

La sera ho messo a bollire l’acqua ho aggiunto mezza noce di burro il sale e poi la farina, io vado sempre ad occhio, mescolando bene in modo da non creare grumi, e l’ho lasciata cuocere per circa 40 minuti.

A questo punto la cena è pronta.

Come tocco in piu mio marito ha sciolto in padella con un goccio di latte del formaggio asiago, buonissimo!!!

polenta con ragù bianco 2

Winnie Pooh in versione invernale

1

Per la festa del primo compleanno di Alessandro, visto che il mese di nascita è gennaio, ho preparato un winnie un po speciale che gioca sulla neve con un pupazzo di neve!

24

3

 

uno

5

7

6

8

Polpette di tacchino ai porri

polpette di tacchino ai porri 2

L’altra sera siamo stati via fino a tardi cosi per la cena la mia cara amica stufa (la amo) mi aiutata cuocendo una bela cosciona di tacchino lessa, che vista la grandezza non siamo riusciti a finire, cosi ieri sera ho prerato queste splendide polpette di tacchino, mio figlio quello piu grande, una volta assaggiate ha detto “mama sono buone anche dentro”!!! Invece l’altro ha lasciato  da parte il suo amato pane e ne ha mangiate addirittura due di fila!

Ecco l’interno

polpette di tacchino ai porri 1

Ingredienti:

Tacchino lesso, 2 patate lesse, 2 uovo, burro, olio extravergine , 100 gr di formaggio asiago, sale, pan grattato, 1/2 porro, olio di arachidi per friggere.

Preparazione:

Ho tritato il tacchino, il formaggio e il porro.

polpette di tacchino ai porri 3

Con una noce di burro ed un cucchiaino di olio ho passato in padella il porro, e lo ho aggiunto al tacchino formaggio  patate schiacciate ed un uovo, ho aggiunto il sale ed ho amalgamato in tutto.

polpette di tacchino ai porri 4

Ho formato le polpettine, le ho passate prima nell’uovo sbattuto e poi nel pangrattato, a questo punto le fritte nel olio bollente.

polpette di tacchino ai porri 5

Gnocchetti di polenta con salsa ai funghi

1

Ricetta nata per il bisogno di riciclare la polenta, ma ora la polenta la faccio a posta per fare questi gnocchetti.

Ingredienti:

polenta gia fredda, farina 00, uova.le dosi esatte non saprei darle perchè dipende da quanta polenta si ha, da quanta farina assorbe ecc.

30 gr funghi porcini secchi, 100 gr (circa)funghi champignon,1/2 porro, burro, olio extra vergine, formaggio cremoso.

Preparazione:

Io di solito prima di tutto metto nel kenwood la polenta e la “smuovo” un po che essendo fredda è piu compatta poi aggiungo l’uovo e man mano aggiungo farina fino a creare un composto non troppo duro.A questo punto taglio i gnocchetti e li faccio bollire in abbondante acqua salata.

Mentre per quanto riguarda il sugo innanzitutto metto in ammollo per mezzoretta circa i funghi in acqua tiepida, intanto tolgo la terra ai champignon (i funghi non vanno lavati) li spezzetto, in una padella metto una nocciolina di burro un cucchiaio di olio extra vergine e vi faccio rosolare il porro tritato e vi aggiungo gli champignon e subito dopo aggiungo i porcini tritati insieme a poca acqua dell’ammollo.

Faccio andare il tutto per una decina di minuti, aggiungo il formaggio cremoso ed il sugo è pronto!!

Torta patatosa simil gattò

torta salata2

L’altra sera i cuochi  sono stati gli uomini di casa e dopo un piatto spettacolare, l’hanno fatto loro non poteva che essere cosi!, però mi restava da smaltire gli avanzi, e cosi ho fatto una specie di gattò di patate.

ingredienti :

per la pasta

250 gr farina, 1 uovo, 1/2 bustina di lievito istantaneo per torte salate, sale olio30 ml, latte circa 100 ml
ripieno

100 gr prosciutto cotto 2 zucchine lesse 50 gr di formaggio Asiago
gattò

crema patate con 1 uovo pan grattato 50 gr formaggio grana

per la crema di patate la ricetta era questa

torta salata

Preparazione:

Ho inserito nella planetaria tutti gli ingredienti per la pasta, mettendo il latte poco alla volta fino a creare ub impasto morbido, ed ho messo  per ultimo il sale.

Con questo impasto ho foderato una tortiera sopra vi ho messo prima metà formaggio asiago tritato poi il prosciutto sopra le zucchine tagliate a fette e poi l’altra metà di formaggio.

Alla crema di patate ho aggiunto l’uovo il formaggio grana grattugiato  ed il pan grattato, ed ho ricoperto la torta che poi ho infornato a nel forno della stufa che era gia caldo a circa 200° per 30 minuti.Fosse stato un forno normale avrei infornato a forno caldo a 180° sempre per 30 minuti.