Crema alla cioccolata bianca

image

Questa crema è nata per il mio smodato amore per la cioccolata bianca,semplicemente la adoro!
È molto veloce e semplice da fare,il che non guasta, e il risultato è davvero ottimo,sia da guastare in tazza,sia per farcire torte alla cioccolata.o capecake alla cioccolata, l’abbinamento dei cupcake al cioccolato fondente con questa crema dolce….. semplicemente paradisiaco! !!!
Ingredienti:
500 ml di latte fresco,200 ml di panna da montare fresca (io uso sempre i prodotti della centrale del latte di vicenza perché  sono buonissimi), 5 tuorli,  22 gr di amido di riso, 22gr di amido di mais, 100 gr di zucchero,estratto di vaniglia,120 gr di cioccolata bianca.
Preparazione:
Mettere a bollire il latte, nel frattempo montare i tuorli con lo zucchero, aggiungere l’estratto di vaniglia,ed infine i due amidi.
Quando il latte ha raggiunto il bollore,senza togliere dal fuoco, aggiungere il composto aspettare giusto un minuto e poi mescolare con la frusta energicamente,in modo da non formare grumi, lasciare sul fuoco per circa 4/5 mimiti sempre mescolando.
A questo punto,a fuoco spento, aggiungere il cioccolato al latte spezzettato e mescolare fino al completo spegnimemto.
Lasciare raffredare.
Aggiungere ora la panna montata, non a neve fermissima deve restare morbida.
Ed ora preparatevi a gustare una squisitezza!!!!

image

Eccola in abbinamento alla torta al cioccolato

image

Annunci

Crema alla nutella

Per fare la mia crema alla nutella io di solito faccio prima la crema pasticcera, a cui  aggiungo la nutella e infine quando si è raffreddato il tutto metto la panna montata, per le dosi piu o meno, vado molto a occhio, su 600 gr di crema pasticcera metto 300 gr di nutella, e 200 gr di panna montata.

Poi uno a seconda se la vuole piu o meno intensa mette piu o meno nutella, e se in controllo qualità dice che va tutto bene si passa a farcire la torta !!

controllo qualità

Crema chiboust

Cercando in internet una crema che fosse simile alla chantlly, leggera, e adatta a farcire la mia torta cioccolatosa , ho trovato questa fantastica crema chiboust alla vaniglia di luca montersino.

La chiboust altro non è che crema pasticcera alleggerita da meringa italiana, montersino la fa così

Crema pasticcera

220 gr latte, 60 gr panna, 85 gr tuorli, 85 gr di zucchero, 10 gr amido di mais, 10 gr amido di riso

Meringa italiana

200 gr zucchero semolato, 175 gr albume d’uovo, 100 gr zucchero

8 gr di colla di pesce

Per la preparazione si procede al solito prima di tutto si mette in ammollo in acqua fredda la colla di pesce, poi si mettono a bollire  latte e panna, nel frattempo si montano i tuorli d’uovo con lo zucchero e poi si aggiungono le due farine, il composto va aggiunto al latte mentre sta bollendo e poi ripreso il bollore si mescola fino a densità desiderata, infine si aggiunge la colla di pesce ben strizzata.

Per la meringa invece si mette a bollire in un pentolino i 200 gr di zucchero con mezzo bicchiere d’acqua fino al raggiungimento di 121° , nel frattempo si monta l’albume con l’altra dose di zucchero, si aggiunge a filo lo sciroppo e si continua a sbattere fino a che sarà tutto ben montato.

Ora si prende una bella cucchiaiata di meringa e la si mette dentro la crema pasticcera si mescola bene e poi si aggiunge tutto il resto mescolando delicatamente e la crema è pronta!

Crema pasticcera

per la fare la “mia ” crema pasticcera di solito uso sempre questa ricetta,  me le diede anni fa mia sorella, infatti lei è un’amante della cucina a microonde , ovviamente io non potevo non metterci del mio quindi in blu c’è la ricetta originale e in nero ci sono le mie modifiche

crema pasticcera al microonde (di mia sorella)
INGREDIENTI:
zucchero semolato g. 100
farina bianca 00 g. 50 (22 gr amido di mais 22gr di farina di riso)
mezzo litro di latte (350 ml latte 150 ml panna fresca)
quattro tuorli
un limone o una bustina di vanillina. ( mezza bacca di vaniglia)

Per la preparazione io faccio bollire il latte con la panna e la bacca di vaniglia , nel frattempo monto le uova con lo zucchero aggiungo le due farine, quando il latte bolle aggiungo il composto con le uova aspetto che riprenda bollore e poi mescolo per amalgamare bene per qualche minuto.

Questa crema potrà essere servita in tazze (in questo caso usate g. 40 di farina) e servita con biscotti secchi oppure utilizzata per farcire o coprire delle torte di vario genere.
Versate in una casseruola a bordi alti e della capacità di circa un litro quattro tuorli e tutto lo zucchero (se usate la vanillina unite anch’essa), poi, con un cucchiaio di legno, mescolate energicamente sino ad avere i tuorli ben montati, aggiungete allora la farina setacciata e, se non avete usato la vanillina, unite un pezzetto di scorza di limone (lavatelo prima, non dimenticatevi il difenile…) quindi, sempre mescolando, incorporatevi tutto il latte.
Quando gli ingredienti saranno bene amalgamati mettete il recipiente nel forno e programmatelo per 7 minuti. Durante la cottura ricordatevi di mescolare due-tre volte (specialmente verso la fine), a cottura ultimata lasciatela riposare, nel forno spento, per 3 minuti prima di servirla.
Nota – Se intendete adoperarla fredda, dopo averla tolta dal forno pareg*giatela bene quindi infilate con i rebbi di una forchetta un pezzetto di burro e passate con mano leggera sulla superficie della crema ungendola.
Il burro impedirà alla crema di fare in superficie una leggera pellicina che, pur essendo ottima, può mescolandosi poi alla crema, renderla meno omogenea.