Le pizzette fritte di Andy Luotto

pizzette fritte di andy luotto

Io adoro lo chef  Andy Luotto tanto che ne ho comprato il libro “Faccia da chef”, e non potevo fare acquisto migliore!!!!!!!!
Ci sono ricette Buone si con la B maiuscola , non so sarà che a me piace il suo modo di fare, sarà che da lui traspare trasuda la passione per la buona cucina, sarà che gli piace fare ricette semplici genuine ma che sorprendono sempre…. sarà semplicemente che è bravo ma secondo me il suo libro dovrebbe essere presente in ogni cucina.

Comunque sto iniziando a fare le sue ricette, ovviamnte sono buone, ed ho trovato pure un dolce che non sia il budino, che piace anche a mio figlio Micolas, ma questo è per un’altra volta.

Oggi posterò la ricetta delle sue buonissime pizzette fritte che hanno un solo difetto ….tendono a finire prima ancora di arrivare a tavola 😀

le pizzette fritte 2

Ingredienti:

500 gr di farina, 1/2 cubetto di lievito di birra, acqua quanto basta, 2 cucchiai di olio extravergine di oliva, olio di arachidi per friggere, 1 pizzico di sale, 1 pizzico di zucchero.

Preparazione:

Quando ho inziato a prepararle non ho fatto i conti con la mia dispensa,  avevvo solo metà della farina, quindi ho dovuto modificare di un po’ la preparazione.

Quindi avendo già preparato il lievito sciolto nell’acqua con lo zucchero e, ormai non volendo rinunciare a questa prelibatezza, ho aggiunto la farina che avevo nell’acqua formando una pastella morbida morbida che ho lasciato lievitare finche non ho fatto la spesa.

Al ritorno la pestella era bella gonfia ci ho aggiunto il resto della farina l’olio ed il sale, ed ho impasto creando un impasto liscio e molto morbido, da cui ho ricavato delle palline che ho fatto lievitare fino a raddoppio.

A lievitazione ultimata le ho tirate con le mani e le ho messe a friggere in abbontante olio.

Buonissime!!

Pane intrecciato

pane latticello

Questo pane pane è molto morbido, ottimo sia per accompagnare un pranzo, che per una merenda gustosa, ed è nato grazie ad un errore, infatti l’altro giorno mentre con il mio amante (il Kenwood) stavo montando la panna i miei piccoli mi hanno distratta e me ne sono dimenticata… però non mi dispiaciuto perchè mi sono ritrovata un buon burro e del latticello ed è proprio quest’ultimo che ho usato per fare questo pane cosi buono!

Ingredienti:

350 gr farina manitoba, 250 gr farina 0, 100 ml latticello, 150 ml circa di acqua, 15 gr lievito di birra,1 cucchiaino di malto d’orzo, 30 gr di strutto, 1 cucchiaino di zucchero , sale q.b.

Preparazione:

Nell’acqua tiepida ho sciolto lievito con lo zucchero e il malto, ho setacciato le farine a cui ho aggiunto lo strutto ed il latticello mentre la frusta girava ho aggiunto a filo l’acqua fino a creare un impasto molto morbido ed infine il sale.Ho fatto lavorare l’impastatrice per circa 10 minuti, l’impasto cosi ottenuto l’ho fatto lievitare fino a raddoppio.

Una volta raddoppiato l’ho diviso in due parti 2/3 e 1/3  ho formato la treccia e ho pennellato un pochino di strutto sopra, quindi ho fatto lievitare in frigo tutta la notte.

La mattina tolta dal frigo l’ho portata a temperatura ambiente per mezz’ora e poi l’ho messa in forno caldo a 180°  per circa 30 minuti.

Pane polentoso

pane farina di mais 2

Questo pane è nato quasi per sbaglio, o meglio, per neccesità.

L’altro giorno dovevo fare il pane per il giorno dopo ma avevo pochissima farina manitoba … che fare , guardo in cucina e vedo questa splendida farina di mais fine fine presa come al solito al molino casarotto qua vicino a casa dove hanno degli ottimi prodotti genuini ed è uscito un pane morbido buonissimo!!!

pane farina di mais

Ingredienti:

400 gr farina manitoba setacciata ( al molino casarotto) 200 gr farina di mais fine ( al molino casarotto ) 25 gr di lievito di birra, 1 cucchiaino abbondante di malto d’orzo, 1 cucchiaino di zucchero, acqua q.b., 40 gr di strutto, sale.

Preparazione:

Sciogliere nell’acqua il lievito il malto e lo zucchero, mescolare le due farine ed aggiungere l’acqua con il lievito e lo strutto amalgamare il tutto ed aggiungere il sale, quindi impastare per 10 min circa , l’impasto dovrà essere molto morbido, va lasciato riposare per un paio di ore, fino al raddoppio.

Riprendere in mano l’impasto e formare delle palline e lasciare lievitare nuovamente fino a raddoppio, quindi mettere in forno caldo a 190° per 15  min circa, io li ho cucinati nel forno della stufa quindi non posso essere precisa.

Pasta madre

Questa meraviglia che fa lievitare pane torte panettoni briosche e quant’altro ci passa per la mente di fare nelle nostre cucine.

Una volta l’avevo fatta e l’usavo con ottimi risultati direi poi però con la nascita del secondo figlio no avevo piu il tempo di curarla e così poverina se ne è andata… Però però il pensiero di quella meraviglia era sempre nella mia mente, e cosi finalmente mi sono decisa a rifarla seguendo gli ottimi consigli della superba marble 

Ed allora giovedì l’ho impasta usando 200 gr di farina manitoba, 90 gr di acqua (non fredda), 1 cucchiaio di olio evo,  cucchiaio di malto d’orzo.

pasta madre 1

il sabato era cosi

pasta madre 2

la domenica cosi ben fermentata, ero così orgogliosa!!

pasta madre 3

Poi però bisogna rinfrescarla così come dice marble

“ una volta ottenuta per mantenerla “viva” è necessario procedere con i rinfreschi

cosa significa “rinfrescare”: è necessario dare alimenti nuovi alla nostra pasta madre per farla continuare a vivere e a continuare il ciclo di produzione dei fermenti che ci serviranno per far lievitare i nostri prodotti

come si effettua il rinfresco

per ogni 100 gr di pasta madre aggiungere 100 gr di farina e 45-50 gr d’acqua e reimpastare il tutto

il rinfresco andrà effettuato ogni 2-3 giorni se la teniamo a temperatura ambiente, se la teniamo in frigo ogni 5-7 giorni, avendo la cura di levarla dal frigo qualche ora prima del rinfresco, in modo che si riattivi”

io ai 100 gr di pasta madre aggiungo 60 gr di farina manitoba e 40 di farina 00 tutte ovviamente del molino casarotto e 45 gr di acqua .

pasta adre rinfresco

pasta adre rinfresco 2

Ora non vedo l’ora di poterla utilizzare!!

Al Sealife di gardaland con macdonald home made!!

Sabato, finalmente dopo un mese passato rinchiusi in casa per l’influenza,siamo andati al Sealife di Gardaland 

gardaland sea life 1

un posto bellissimo i bimbi si divertiti un sacco a guardare tutti i pesci, mathias non lo si riusciva a spostare dai vari acquari!!

gardaland sea life 2

e c’era veramente di che incantarsi a vedere tutte queste meraviglie della natura

 

gardaland sea life 3

anche gli acquari stessi molto belli sembrava di fare un giretto al lago

gardaland sea life 4

una cura per il benessere delle varie specie e per i particolari con pochi eguali

 

gardaland sea life 5

e dopo tutte queste meraviglie …

il pranzo èèèè ho 3 affamati che devono avere  la “pappa” a portata di mano

Cosi la sera prima ho preparato le bistecche di pollo panate solo che questa volta le passate in padella ed il pane..

Con le bistecche panate ci voleva un pane che fosse leggero ma buono

Ingredienti:

600 gr di farina manitoba, 40 gr di strutto, 1 cucchiaino di malto d’orzo, 1 cucchiaino di zucchero, 1 cubetto di lievito di birra, sale, e acqua q.b.

preparazione.

Sciolgo nell’acqua il lievito di birra con il malto e lo zucchero, in una ciotola setaccio la farina e aggiungo l’acqua con il lievito  e lo strutto, amalgamo il tutto e per ultimo aggiungo il sale, quindi impasto per una decina di minuti, è un ottimo anti stress!! Lascio lievitare fino a raddoppio, a casa mia vicino con il calore della stufa bastano un paio d’ore, poi divido l’impasto e formo dei panetti e li faccio lievitare poi in forno a 200° gr .

 

pane lievitazione

Li ho lasciati raffreddare, tagliati a metà  ho messo una fettina di pollo panata una sottiletta e rimessi in forno per pochi minuti …. buonissimi!!

panino

Pane a fisarmonica con olio

Da qualche anno il pane lo faccio sempre in casa, mi piace impastare e mi da soddisfazione vedere che con un po di farina acqua ecc si può fare di tutto!!Sono sempre alla ricerca di ricette nuove ma quando ho voglia di viziarmi faccio questo pane che è buonissimo , ma calorico…, esiste anche nella versione al burro basta sostituirlo nella ricetta al posto dell’olio il procedimento è sempre lo stesso, la ricetta se non ricordo male la trovai su cookaround.

Ingredienti:

500 gr di farina manitoba setacciata, 200 gr acqua, 50 gr latte, 1/2 cubetto di lievito di birra, 1/2 cucchiaino di zucchero, 2cuchiaiani di sale , 1 cucchiaino di malto d’orzo

50 gr di olio extra vergine di oliva per sfogliare

Sciogliere nell’acqua e latte tiepidi il lievito insieme allo zucchero e malto.  Su un ripiano mettere la farina a fontana e nel centro i liquidi con il lievito aggiungere anche l’olio e iniziare a impastare, per ultimo aggiungiere il sale e poi impastiare per circa 10 minuti, l’impasto dovrà risultare bello liscio ed elastico, lo lasciamo riposare per 10 minuti e poi lo stendiamo facendo un quadrato di circa 33*35 cm  lo lasciamo lievitare coperto con un panno umido fino ad almeno il raddoppio. Quando sarà lievitato spennelliamo la superficie con olio e ne ricaviamo dei quadrati di circa 8*7 cm che andranno spennellati anche nella parte inferiore d’olio e adagiati nello stampo per il pane in cassetta, poi si fa lievitare ancora per circa un ora e mezzo. Prima di infornare salare leggermente con sale grosso la superficie (facoltativo), va cotto in forno preriscaldato a 200° per 30-35 minuti.Di solito prima di mangiarlo bisognerebbe farlo raffreddare, almeno un po….ma in casa mia non fa in tempo ad uscire dal forno che con la scusa di sentire se è  venuto buono se ne mangiano subito un po!!!