Farro con il trucco

farro risottato

Farro con il trucco è si perchè nonostante i miei piccoli ora qualche verdura la mangiano …. il finocchio per loro è ancora improponibile, ma, e qui ecco il trucco, basta poco di zucchero e la pillola va giu.. ops no basta un poco di pomodoro concentrato e il finocchio non si sente più!

Ingredienti:

300 gr di farro,1/2 porro, 4 zucchine, 1/2 finocchio,pomodoro concentrato,brodo di pollo, philadelphia, 1/2 bicchiere di vino bianco

Preprazione:

Ho cotto le zucchine e tre quarti di finocchio nel brodo di pollo al dente, e le ho quindi frullate.

Ho rosolato il porro ed il restante finocchio sminuzzati vi ho aggiunto il il farro ed appena si è rosolato ho aggiunto il vino bianco che ho fatto evaporare.

A questo punto ho aggiunto le verdure frullate e poi mano a mano il brodo, a metà cottura ho aggiunto il pomodoro concentrato, ed ancora brodo fino a fine cottura. Quindi ho mantecato con la philadelphia.

Risultato il finocchio quella verdura cosi temuta/odiata non si sente ed il “risotto” buonissimo!!!

E Buon San Valentino a tutti!
http://youtu.be/GfdzLjFZTCA

Annunci

Pasta frolla salata al parmigiano

frolla salta al parmigiano

Tempo fa, in occasione del mio compleanno, feci il timballo del Perrone, il ripieno era ottimo ma no ero soddisfatta della frolla che per i nostri gusti era troppo dolce, mi ero cosi ripromessa che alla prossima occasione avrei cambiato ricetta, girovagando ho trovato questa pasta frolla che piu si avvicinava alla mia idea. Così visto che quando ho fatto il ragù bianco ne avevo fatto troppo,, ho deciso di riprovare a fare il timballo ma con questa frolla.

Ingredienti:

150 gr di parmigiano grattugiato, 270 gr di farina, 120 gr di burro, 80 gr di formaggio cremoso, 1 uovo e 1 tuorlo.

Preparazione:

Nella planetaria ho messo il burro il formaggio cremoso e il parmigiano e li ho amalgamati per bene fino a creare una crema, ho aggiunto il tuorlo e l’uovo e gli ho amalgamati, ho quindi aggiunto la farina ed ho lavorato fino a formare un panetto che poi ho avvolto dalla pellicola lasciandolo riposare in frigo per 30 minuti.

Io poi dovendo far il timballo l’ho stesa formando 2 dischi, uno un po’ piu grande dell’altro, ho messo quello piu grande nella tortiera l’ho riempito con la pasta al ragù bianco e formaggio asiago e ricoperto con il secondo disco, infornato per circa 40 minuti in forno caldo.

frolla salta al parmigiano 2

frolla salta al parmigiano 3

Gnocchetti di polenta con salsa ai funghi

1

Ricetta nata per il bisogno di riciclare la polenta, ma ora la polenta la faccio a posta per fare questi gnocchetti.

Ingredienti:

polenta gia fredda, farina 00, uova.le dosi esatte non saprei darle perchè dipende da quanta polenta si ha, da quanta farina assorbe ecc.

30 gr funghi porcini secchi, 100 gr (circa)funghi champignon,1/2 porro, burro, olio extra vergine, formaggio cremoso.

Preparazione:

Io di solito prima di tutto metto nel kenwood la polenta e la “smuovo” un po che essendo fredda è piu compatta poi aggiungo l’uovo e man mano aggiungo farina fino a creare un composto non troppo duro.A questo punto taglio i gnocchetti e li faccio bollire in abbondante acqua salata.

Mentre per quanto riguarda il sugo innanzitutto metto in ammollo per mezzoretta circa i funghi in acqua tiepida, intanto tolgo la terra ai champignon (i funghi non vanno lavati) li spezzetto, in una padella metto una nocciolina di burro un cucchiaio di olio extra vergine e vi faccio rosolare il porro tritato e vi aggiungo gli champignon e subito dopo aggiungo i porcini tritati insieme a poca acqua dell’ammollo.

Faccio andare il tutto per una decina di minuti, aggiungo il formaggio cremoso ed il sugo è pronto!!

Canederli alle erbette su un letto di crema di patate

canederli alle erbette su un letto di crema di patate

Il primo post/ricetta dell’anno lo dedico alla mia infanzia trentina cioè i canederli ma alle erbette.Un piatto della cucina povera che si faceva riutilizzando il pane vecchio, perchè si sa in cucina non si butta niente!

Ingredienti:

300 gr di pane raffermo, latte q.b., 2 uova, 1/2 porro, erbette circa 600 gr, farina q.b, pangrattato q.b, burro, 4 patate bollite; 1 bicchiere di brodo vegetale, olio extra vergine d’oliva, salvia.

Preparazione:

Per la crema di patate ho usato questa ricetta .

Ho tagliato il pane a cubetti e l’ho messo in una ciotola con il latte.

Ho tritato il porro, l’ho rosolato e vi ho aggiunto le erbette le ho cotte per una decina di minuti,le ho lasciate raffreddare e le ho tritate grossolanamente.

Ho strizzato il pane vi ho aggiunto le erbette le uova sale 2 cucchiai di farina e uno di pangrattato, se il composto risultasse troppo umido basta aggiungere ancora pangrattato, ho formato delle palline e le ho cotte in abbondante acqua bollente e salata, per circa 10 minuti.

Nel frattempo ho sciolto in padella il burro facendolo imbiondire insieme alla salvia.

Ho servito i canederli su un letto di crema di patate cospargendoli con il burro fuso.

Buon appetito e Buon 2013!

Ragù di famiglia

ragù 2

Questo è il ragù che faccio io di solito, anzi che facciamo perchè anche il mio piccolo ora mi aiuta a farlo visto che è la sua pietanza preferita! Non oso chiamarlo ragu alla bolognese, non sarà sicuramente uguale al loro, ma a noi piace tanto cosi, specialmente perchè a farlo insieme c’è piu gusto!

Ingredienti:

Carota, sedano, porro, macinato misto, passata di pomodoro, timo, origano, salvia, rosmarino, vino bianco, olio extravergine, strutto.

Preparazione:

Abbiamo lavato e tritato le verdure e le abbiamo fatte rosolare con poco olio e strutto.

ragù 1

Abbiamo aggiunto il macinato fatto rosolare abbiamo aggiunto il vino bianco e fatto evaporare.

A questo punto inzia la lenta cottura di almeno 3 ore in cui ogni tanto aggiungiamo un mestolo di brodo (meglio se di carne ma se anche è di verdure va bene), abbiamo aggiunto gli aromi legati insieme per non trovare oi sgradevoli pezzettini in giro.

ragù 3

Passate le 3 ore circa abbiamo aggiunto la passata di pomodoro riscaldata, tanto per non rallentare la cottura,

rahù

e abbiamo continuato la cottura per un’altra ora circa.

Ed il ragù è pronto!

ragu micolas

Lasagne di pane al forno

lasagne di pane 1

Sabato mattina accendo la tv faccio zapping a casaccio rai mi vedo il cuoco Andy Luotto, che a parere mio è moolto bravo, non so sarà stata la sua ottima interpretazione in Nero Wolf ma a me piace molto.

In trasmissione parlavo di cosa preparare nei vari pranzi e cene per le feste e lui ha dato un suggerimento per le lasagne al forno, e cioè anzichè usare la solito sfoglia all’uovo usare delle fettine di pane tagliate sottili, a me a fatto venire l’acquolina in bocca e cosi, complice anche il fatto che i miei bimbi adorano il ragù ho deciso di provarci, sono uscita ho fatto la spesa e , dopo la simpatica festa  organizzata dal team  della bmx, ho prearato il ragù, anzi l’ho insieme ai miei piccoli aiutanti.

Ingredienti:

Ragù, besciamella, mozzarella tritata formaggio asiago tritato, pane pugliese ( è quello che ho usato io ma penso vada bene ogni tipo di pane).

Preparazione:

Prima di tutto ho preparato la besciamella facendo sciogliere 40 gr di burro a cui ho aggiunto 40 gr di farina e l’ho fatta rosolare, ed ho aggiunto  piano piano latte   di bollente, ho continuato a mescolare per altri 5 minuti circa a fuoco medio.

lasagne di pane 3

lasagne di pane 2

A questo punto ho tagliato a fette il pane ed ho iniziato a comporre il pasticcio, come fosse un pasticcio normale, quindi le fette di pane sopra ragù besciamella mozzarella e formaggio asiago ed una spruzzatina di grana e via cosi per altri 3 strati.

Ho infornato a forno caldo 180° per 45 minuti  ed il risultato ottimo.

lasagne di pane 4

I miei bimbi ne sono stati super entusiasti tanto che vogliono che o rifaccio per il pranzo di Natale!!

Trippa

r

La trippa è uno dei piatti della nostra tradizione che certamente non poteva mancare sulla mia tavola, la ricetta me l’ha data mia suocera, ma essendo appunto un piatto della nostra tradizione credo che ogni famiglia abbia la sua variante.

Ingredienti:

Trippa sedano, carote, cipolla, vino bianco, brodo,passata di pomodoro, strutto, olio extravergine di oliva, sale

Preparazione:

La trippa va lavata piu e piu volte, poi va tagliata a listarelle.

Si fa un soffritto con sedano carote e cipolla al quale va aggiunta la trippa si fa andare per alcuni minuti a fuoco vivace e si aggiunge il vino bianco una volta evaporato, si abbassa la fiamma e e si ricopre di brodo e qui inizia la lunga cottura aggiungendo di tanto in tanto un ‘po’ di brodo si fa andare a fuoco lento mescolando di tanto in tanto per almeno 4 ore.Di solito io la cucino in due giorni e questo passaggio lo faccio il pomeriggio del primo giorno.

La mattina dopo ricopro nuovamente di brodo e riparte la cottura lenta, spengo il fuoco a mezzogiorno, per poi riaccendere verso le 15 e questa volta aggiungo la passata di pomodoro, da questo momento in poi mescolo piu di frequente che con il pomodoro tende ad attare sotto piu facilmente.

E a sera la trippa è pronta per essere mangiata!