Braciole ripiene

bracciole ripiene 4

Una sera mio marito volendo preparare lui la cena ha tolto dalla cella frigorifera delle braciole per farle ai ferri, ma essendo tardi, per guadagnare tempo le ha messe in micronde per scongelarle solo che, grazie anche ai piccoli che molto spesso ci distraggono, ha sbagliato programma cosi da cucinarle in parte! Ovvio che cosi non si poteva piu farle ai ferri ma per recuperare il tutto ho pensato di creare una tasca in modo da farle ripiene e cucinarle in forno, risultato ottimo, ed il marito si è ripreso dalla delusione!!

bracciole ripiene 3

Ingredienti:

4 braciole spesse di maiale, 100 gr circa di formaggio asiago, 100 gr circa di salame rosa, 2 uova, poco latte,pan grattato, farina bianca, sale olio extravergine.

Preparazione:

Ho tagliato le braciole cercando di ricavarne una tasca nella quale ho inserito le fette di salame rosa ed il formaggio asiago a fettine sottili. Le braciole cosi ripiene le ho prima passate nella farina bianca poi nelle uova sbattute con un po’ di latte ed infine nel pangrattato,

bracciole ripiene 1

le ho adagiate su una placca da forno ricoperta da carta da forno ho aggiunto un goccino di olio extravergine e le ho infornate a forno caldo a 180° per circa 20 minuti rigirandole almeno un aio di volte.

bracciole ripiene 2

Cuoricini di pasta sfoglia ripieni

cuoricini

Questi cuoricini sono un’antipasto veloce e semplice ma hanno bell’impatto visivo ed in piu sono proprio buoni!

Ingredienti:

1 rotolo di pasta sfoglia ( questa volta non ho avuto i tempo di farla)1 porro, 150 gr di ricotta,100 gr di salame rosa.

Preparazione:

Prima di tutto ho preparato il ripieno frullando il salame rosa insieme a un quarto di porro, a cui poi ho aggiunto la ricotta.

Poi ho ritagliato la pasta sfoglia e messa negli  stampini di silicone a forma di cuore e gli ho riempiti con la crema fatta prima, con la pasta sfoglia avanzata ho fatto i “coperchi” usando la formina tagliabiscotti a forma di cuore .

Ho infornato prima i coperchi per circa 10 minuti a forno 200°.

Poi ho infornato i cuoricini ripieni sempre a forno caldo 200° per circa 15/20 minuti.

Usciti dal forno li ho messi sul piatto con il loro bel coperchio!!

Per accompagnare questo antipasto ho rifatto i pancake alle zucchine accompagnati da una mousse al prosciutto semplicemente fatta frullando il prosciutto con la philadephia.

 

cuoricini riieni 2

Pizza girella

pizza 5
Quest’estate abbiamo fatto molti pic-nic sia in montagna che al mare che in piscina, cosi ogni volta dovevo inventare qualcosa di nuovo che fosse buono, pratico da mangiare e soprattutto che piacesse ai piccoli, bene uno dei loro piatti preferiti è questa pizza girella davvero squisita, non ricordo se l’ho vista sul web o in qualche rivista, e come si vede dalle manine va proprio a ruba!!
Gli ingredienti per l’impasto sono gli stessi della “ Pizza di casa mia
Una volta lievitata la pasta della pizza va stesa e farcita, io ho messo pomodoro mozzarella formaggio asiago salame rosa (o lyoner) e wurstel, e poi va arrotolata
pizza 2
Quindi va messa nello stampo per ciambella e fatta lievitare per circa mezz’oretta, poi va messa in forno gia caldo a 180° per 30 minuti circa.
pizza 3
Ed eccola qua pronta da tagliare e soprattutto pronta da gustare!!
pizza 4

Danubio

danubio 4

Ottimo per un pic-nic, per una festa , o per una serata diversa, con qualsiasi ripieno dal salato al dolce, in rete di ricette per farlo ce ne sono tante ma la migliore è sicuramente quella di Marble, ormai sono anni che lo faccio ed ogni volta è un successo! Se vi capita fate un giro nel suo sito troverete di sicuro quell’idea in piu che fa per voi!

Io ho cambiato solo il ripieno dalla ricetta originale.

Ingredienti:

per la pasta

500 gr di farina manitoba

1 uovo e 4 tuorli per l’impasto

1 cubetto di lievito da 25 gr

25 gr zucchero

150 gr di burro ammorbidito

un pizzico di sale

100 gr circa di latte a temperatura ambiente

1 uovo per la lucidatura finale

per il ripieno

250 gr di stracchino, 200 gr di formaggio asiago, 200 gr di salame rosa

Preparazione:

Ho fatto sciogliere il lievito e lo zucchero nel latte tiepido e l’ho aggiunto alla farina setacciata, alle uova, il burro , si inizia ad impastare e si aggiunge il sale, quindi si impasta per un 10 minuti circa.

Si mette a lievitare per circa un paio d’ore, comunque fino a raddoppio

danubio 1

Nel frattempo preparo il ripieno frullando insieme i formaggi con il salame.

 

danubio 2

Se ne ricavano  16 palline, le quali andranno stese e vi andrà messo il ripieno, poi si chiudono per bene, si mettono sulla carta da forno e si da la forma del “danubio”

danubio 3

si lascia lievitare un altra mezz’ora, dopo di che si spennellano con il restante tuorlo e si inforna a 180° gradi per circa 25 minuti.

Pasta fredda

pasta

È incredibile come con gli stessi ingredienti combinati ogni volta in maniera diversa si possano ottenere dei nuovi piatti sempre buoni.

In questo caso ieri sera mio marito aveva voglia di pasta fredda, chissà perchè poi che di solito non la mangia molto volentieri, forse perchè dopo aver fatto tutti i lavori in giardino nell’orto ecc aveva molto caldo, sta di fatto che voleva la pasta fredda, però non volevo presentargli la solita pasta quindi ne è nata questa che devo dire non è stata niente male!!!

Ingredienti:

Pasta cotta e fatta raffreddare, salame rosa, formaggio asiago, uova, latte formaggio spalmabile, olio evo.

Preparazione:

Per prima cosa ho cotto la pasta e l’ho fatta raffreddare con l’acqua fredda per fermarne la cottura.

Ho tagliato a pezzettini piccoli il formaggio asiago, e il salame rosa, detto lyoner, di proposito non ho messo le dosi perchè poi sono a discrezione e a gusto personale.

Ho aggiunto il tutto alla pasta freddata mescolando bene, a parte ho cotto con un filo d’olio extra vergine d’oliva le uova con il latte,questo serve per mantenerle belle morbide, strappazzandole, e quindi ho aggiunto anche questo alla pasta.

Ed ecco che come ho detto prima con il solito formaggio e salame rosa… un piatto nuovo e buono!!

Tortel di patate

Sulla scia dei ricordi trentini ecco il mio tanto amato tortel di patate, mia zia Rosa una volta lo faceva sempre ed io lo adoravo!!!

La ricetta è semplice viene dalla cucina contadina ed ogni famiglia ha la sua.Nella mia famiglia c’è la versione con patate grattugiate uova latte e farina e l’impasto va poi fritto in una teglia unta d’olio.

Poi a piacere si mangiano con salumi vari, ovviamente io l’ho farcita con salame rosa.

Pennette della trentina

Che poi la trentina sarei io!!Le ho chiamate cosi perchè mi hanno ricordato quando ero piccolo e da mia zia Rosa spesso mangiavo patate, o tortel di patate, e salame rosa.

Questa sera non sapevo che fare per cena, apro il frigo e vedo due belle patate lesse, che però da sole non bastavano per 4 quindi, mentre lessavo la pasta, le ho frullate con un’ po di philadelphia e olio extra vergine d’oliva, in una pentola ho rosolato il salame rosa tagliato a pezzettini piccoli, ed ho poi condito la pasta con il tutto.

Sono venute buonissime, tanto che a momenti non riuscivo nemmeno a fare la foto!!