Ragù di famiglia

ragù 2

Questo è il ragù che faccio io di solito, anzi che facciamo perchè anche il mio piccolo ora mi aiuta a farlo visto che è la sua pietanza preferita! Non oso chiamarlo ragu alla bolognese, non sarà sicuramente uguale al loro, ma a noi piace tanto cosi, specialmente perchè a farlo insieme c’è piu gusto!

Ingredienti:

Carota, sedano, porro, macinato misto, passata di pomodoro, timo, origano, salvia, rosmarino, vino bianco, olio extravergine, strutto.

Preparazione:

Abbiamo lavato e tritato le verdure e le abbiamo fatte rosolare con poco olio e strutto.

ragù 1

Abbiamo aggiunto il macinato fatto rosolare abbiamo aggiunto il vino bianco e fatto evaporare.

A questo punto inzia la lenta cottura di almeno 3 ore in cui ogni tanto aggiungiamo un mestolo di brodo (meglio se di carne ma se anche è di verdure va bene), abbiamo aggiunto gli aromi legati insieme per non trovare oi sgradevoli pezzettini in giro.

ragù 3

Passate le 3 ore circa abbiamo aggiunto la passata di pomodoro riscaldata, tanto per non rallentare la cottura,

rahù

e abbiamo continuato la cottura per un’altra ora circa.

Ed il ragù è pronto!

ragu micolas

Annunci

Pane intrecciato

pane latticello

Questo pane pane è molto morbido, ottimo sia per accompagnare un pranzo, che per una merenda gustosa, ed è nato grazie ad un errore, infatti l’altro giorno mentre con il mio amante (il Kenwood) stavo montando la panna i miei piccoli mi hanno distratta e me ne sono dimenticata… però non mi dispiaciuto perchè mi sono ritrovata un buon burro e del latticello ed è proprio quest’ultimo che ho usato per fare questo pane cosi buono!

Ingredienti:

350 gr farina manitoba, 250 gr farina 0, 100 ml latticello, 150 ml circa di acqua, 15 gr lievito di birra,1 cucchiaino di malto d’orzo, 30 gr di strutto, 1 cucchiaino di zucchero , sale q.b.

Preparazione:

Nell’acqua tiepida ho sciolto lievito con lo zucchero e il malto, ho setacciato le farine a cui ho aggiunto lo strutto ed il latticello mentre la frusta girava ho aggiunto a filo l’acqua fino a creare un impasto molto morbido ed infine il sale.Ho fatto lavorare l’impastatrice per circa 10 minuti, l’impasto cosi ottenuto l’ho fatto lievitare fino a raddoppio.

Una volta raddoppiato l’ho diviso in due parti 2/3 e 1/3  ho formato la treccia e ho pennellato un pochino di strutto sopra, quindi ho fatto lievitare in frigo tutta la notte.

La mattina tolta dal frigo l’ho portata a temperatura ambiente per mezz’ora e poi l’ho messa in forno caldo a 180°  per circa 30 minuti.